Risposte alla globalizzazione

Autore:Oscar Garavello
Occupazione dell'autore:Università Statale di Milano
Pagine:11-20
 
ESTRATTO GRATUITO
Risposte alla globalizzazione
11
Risposte alla globalizzazione
Oscar Garavello*
Abstract. Prof. Garavello’s reflection is a lecture read at the end of the ‘90s and never published
before, facing a highly topical theme. Starting from the recognition of the irreversibility of the
phenomenon of globalization, prof. Garavello anticipates the current debate, delving into the
different institutional solutions that could lead to a future world government of the economy, a
government in which economic relations may constitute a positive-sum game.
Keywords: Globalisation; World Economy Government; Economic Development
Per iniziare il mio intervento vi leggerò uno scritto interessante:
“Sfruttando il mercato mondiale, la classe dominante ha reso interna-
zionale la produzione e il consumo di tutti i paesi, con gran dispiacere
dei reazionari, ha tolto all’industria la base nazionale: le antichissime
industrie nazionali sono state e vengono, di giorno in giorno, smantel-
late e vengono soppiantate da nuove industrie la cui introduzione è
questione di vita o di morte per tutte le nazioni civili.
In luogo dell’antico isolamento locale e nazionale per cui ogni pa-
ese bastava a se stesso, subentra ora un traffico universale, una univer-
sale dipendenza una dall’altra e, come nella produzione materiale così
anche in quella culturale, i prodotti culturali delle singole nazioni di-
ventano patrimonio comune; diventa sempre più impossibile conside-
rare l’ambito nazionale in modo chiuso e ristretto e delle molte lettera-
ture nazionali e locali, esce una letteratura mondiale”.
Questo articolo avrebbe potuto apparire sul Corriere della Sera
nei scorsi giorni, però questo scritto è stato pubblicato nel 1848, circa
centocinquant’anni fa e direi che rappresenta tutta la gamma della
globalizzazione di oggi. Questo scritto si trova nel Manifesto del Par-
tito Comunista di Karl Marx.
Cominciamo col dire che la globalizzazione è un fenomeno attua-
le, però possiamo sostenere che la globalizzazione come oggi la inten-
diamo è – per ora – l’ultimo filone di un grosso cambiamento della
società mondiale, che ha cominciato ad apparire nel 1750, fino ad ar-
rivare al fenomeno gigantesco odierno.
* Università Statale di Milano

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA