Council Directive 70/524/EEC of 23 November 1970 concerning additives in feeding-stuffs

Coming into Force25 November 1970
End of Effective Date31 August 2010
Celex Number31970L0524
ELIhttp://data.europa.eu/eli/dir/1970/524/oj
Date23 November 1970
Published date14 December 1970
Official Gazette PublicationJournal officiel des Communautés européennes, L 270, 14 décembre 1970,Gazzetta ufficiale delle Comunità europee, L 270, 14 dicembre 1970
EUR-Lex - 31970L0524 - IT

Direttiva 70/524/CEE del Consiglio, del 23 novembre 1970, relativa agli additivi nell'alimentazione degli animali

Gazzetta ufficiale n. L 270 del 14/12/1970 pag. 0001 - 0017
edizione speciale danese: serie I capitolo 1970(III) pag. 0743
edizione speciale inglese: serie I capitolo 1970(III) pag. 0840
edizione speciale greca: capitolo 03 tomo 6 pag. 0060
edizione speciale spagnola: capitolo 03 tomo 4 pag. 0082
edizione speciale portoghese: capitolo 03 tomo 4 pag. 0082
edizione speciale finlandese: capitolo 3 tomo 3 pag. 0118
edizione speciale svedese/ capitolo 3 tomo 3 pag. 0118


++++

( 1 ) GU N . C 135 DEL 14 . 12 . 1968 , PAG . 20 .

( 2 ) GU N . L 170 DEL 3 . 8 . 1970 , PAG . 1 .

DIRETTIVA DEL CONSIGLIO

DEL 23 NOVEMBRE 1970

RELATIVA AGLI ADDITIVI NELL'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI

( 70/524/CEE )

IL CONSIGLIO DELLE COMUNITA EUROPEE ,

VISTO IL TRATTATO CHE ISTITUISCE LA COMUNITA ECONOMICA EUROPEA , IN PARTICOLARE GLI ARTICOLI 43 E 100 ,

VISTA LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE ,

VISTO IL PARERE DEL PARLAMENTO EUROPEO ( 1 ) ,

VISTO IL PARERE DEL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE ,

CONSIDERANDO CHE LA PRODUZIONE ANIMALE OCCUPA UN POSTO ESTREMAMENTE IMPORTANTE NELL'AGRICOLTURA DELLA COMUNITA ECONOMICA EUROPEA E CHE RISULTATI SODDISFACENTI DIPENDONO IN VASTA MISURA DALL'UTILIZZAZIONE DI ALIMENTI APPROPRIATI E DI BUONA QUALITA ;

CONSIDERANDO CHE UNA REGOLAMENTAZIONE IN MATERIA DI ALIMENTI PER ANIMALI E UN FATTORE ESSENZIALE PER INCREMENTARE LA PRODUTTIVITA DELL'AGRICOLTURA ;

CONSIDERANDO CHE L'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI E LEGATA SEMPRE PIU ALL'IMPIEGO DI ADDITIVI ;

CONSIDERANDO CHE , SE NEGLI STATI MEMBRI GIA ESISTONO DISPOSIZIONI LEGISLATIVE , REGOLAMENTARI ED AMMINISTRATIVE RIGUARDANTI GLI ADDITIVI NELL'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI , ESSE DIVERGONO SUI PRINCIPI ESSENZIALI ; CHE , DI CONSEGUENZA , ESSE INCIDONO DIRETTAMENTE SULL'INSTAURAZIONE E SUL FUNZIONAMENTO DEL MERCATO COMUNE E CHE OCCORRE PERTANTO PROCEDERE ALLA LORO ARMONIZZAZIONE ;

CONSIDERANDO CHE PER ADDITIVI SI INTENDONO , IN LINEA GENERALE , LE SOSTANZE AVENTI EFFETTO FAVOREVOLE SUGLI ALIMENTI NEI QUALI SONO INCORPORATE , NONCHE SULLA PRODUZIONE ANIMALE ; CHE CONVIENE PERTANTO AMMETTERE GLI ANTIBIOTICI , I QUALI QUANDO SONO UTILIZZATI IN PICCOLE DOSI , PRODUCONO EFFETTI FISIOLOGICI NUTRITIVI , MENTRE IN DOSI ELEVATE LA LORO AZIONE E QUELLA DI SOSTANZE MEDICAMENTOSE ;

CONSIDERANDO CHE L'IMPIEGO DI QUESTI ADDITIVI NELL'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI DEVE RIMANERE ESCLUSO QUANDO HA PER SCOPO PRINCIPALE LA DIAGNOSI , LA CURA O LA PREVENZIONE DI MALATTIE ; CHE CONVIENE TUTTAVIA CONSENTIRE TALI SOSTANZE QUANDO HANNO UNICAMENTE LO SCOPO DI MIGLIORARE GLI ALIMENTI PREVENENDO DIFETTI DI NUTRIZIONE ;

CONSIDERANDO D'ALTRA PARTE CHE , IN UNA PRIMA FASE ALCUNE SOSTANZE PURAMENTE MEDICAMENTOSE , COME I COCCIDIOSTATICI , DEVONO ESSERE CONSIDERATE ADDITIVI DAL PUNTO DI VISTA DELL'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI , POICHE FINORA QUASI TUTTI GLI STATI MEMBRI LE HANNO UTILIZZATE NEL QUADRO DI UNA PROFILASSI COLLETTIVA SOPRATTUTTO NELL'AVICOLTURA ; CHE ESSE SARANNO COMUNQUE NUOVAMENTE ESAMINATE QUALORA SIA ELABORATA UNA DIRETTIVA RIGUARDANTE GLI ALIMENTI MEDICAMENTOSI ;

CONSIDERANDO CHE IL PRINCIPIO DI BASE DELLA PRESENTE REGOLAMENTAZIONE DEVE ESSERE CHE SOLTANTO GLI ADDITIVI ELENCATI NELLA DIRETTIVA E ALLE CONDIZIONI IN ESSA FISSATE POSSONO ESSERE CONTENUTI NEGLI ALIMENTI E CHE ESSI NON POSSONO , SALVO LE ECCEZIONI PREVISTE , ESSERE DISTRIBUITI IN ALTRA MANIERA NEL QUADRO DELL'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI ;

CONSIDERANDO CHE , NELL'AUTORIZZARE L'IMPIEGO DEGLI ADDITIVI , OCCORRE ASSICURARSI CHE ESSI HANNO EFFETTO FAVOREVOLE SULLE CARATTERISTICHE DEGLI ALIMENTI NEI QUALI SONO INCORPORATI O SULLA PRODUZIONE ANIMALE : CHE ESSI NON DEVONO AVERE EFFETTI SFAVOREVOLI SULLA SALUTE ANIMALE E UMANA , NE RECARE PREGIUDIZIO AL CONSUMATORE DEI PRODOTTI ANIMALI ; CHE OCCORRE ACCERTARE SE ESSI NON DEBBANO , ATTUALMENTE , ESSERE DESTINATI , SALVO LE ECCEZIONI PREVISTE , ALLA CURA O ALLA PROFILASSI DELLE MALATTIE OVVERO ESSERE RISERVATI , PER SERI MOTIVI , ALL'USO MEDICO O VETERINARIO ;

CONSIDERANDO CHE , A CAUSA DELLA SITUAZIONE PARTICOLARE DI ALCUNI STATI MEMBRI E IN PARTICOLARE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE DIFFERENTI , E NECESSARIO ACCORDARE IN TALUNI CASI UNA POSSIBILITA LIMITATA DI DEROGARE AI SUDDETTI PRINCIPI , ENTRO LIMITI ACCETTABILI PER LA SALUTE DEGLI ANIMALI E UMANA ;

CONSIDERANDO CHE CONVIENE ALTRESI RISERVARE AGLI STATI MEMBRI LA FACOLTA DI SOSPENDERE L'UTILIZZAZIONE DI DETERMINATI ADDITIVI O DI ABBASSARE I TENORI MASSIMI FISSATI QUALORA SIA MINACCIATA LA SALUTE DEGLI ANIMALI O UMANA , SENZA TUTTAVIA CHE GLI STATI MEMBRI POSSANO AVVALERSI DI QUESTA FACOLTA PER IMPEDIRE LA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI VARI PRODOTTI ;

CONSIDERANDO CHE E INDISPENSABILE PREVEDERE UN'ETICHETTATURA SPECIALE PER GLI ALIMENTI PER ANIMALI CONTENENTI ADDITIVI , DI MODO CHE L'UTILIZZATORE SIA INFORMATO SULLA NATURA DEGLI ADDITIVI E PROTETTO CONTRO LE FRODI ; CHE QUESTA DISPOSIZIONE RIGUARDA IN PARTICOLARE GLI ALIMENTI COMPLEMENTARI CONTENENTI CONCENTRATI DI ALCUNI ADDITIVI ;

CONSIDERANDO CHE NON E OPPORTUNO APPLICARE LE NORME COMUNITARIE AGLI ALIMENTI PER GLI ANIMALI DESTINATI ALL'ESPORTAZIONE VERSO PAESI TERZI , DATO CHE QUESTI ULTIMI HANNO GENERALMENTE REGOLAMENTAZIONI DIVERSE ;

CONSIDERANDO CHE , PER GARANTIRE AL MOMENTO DELLA COMMERCIALIZZAZIONE L'OSSERVANZA DEI REQUISITI FISSATI PER GLI ADDITIVI , GLI STATI MEMBRI DEVONO PREVEDERE CONTROLLI APPROPRIATI ;

CONSIDERANDO CHE GLI ALIMENTI PER ANIMALI CONFORMI A TALI REQUISITI DEVONO ESSERE SOTTOPOSTI SOLTANTO ALLE RESTRIZIONI IN MATERIA DI COMMERCIALIZZAZIONE PREVISTE DALLA PRESENTE DIRETTIVA ;

CONSIDERANDO CHE , PER AGEVOLARE L'APPLICAZIONE DELLA PRESENTE DIRETTIVA , OCCORRE APPLICARE UNA PROCEDURA CHE ISTITUISCA UNA STRETTA COOPERAZIONE TRA GLI STATI MEMBRI E LA COMMISSIONE NELL'AMBITO DEL COMITATO PERMANENTE DEGLI ALIMENTI PER GLI ANIMALI ,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DIRETTIVA :

ARTICOLO 1

LA PRESENTE DIRETTIVA RIGUARDA GLI ADDITIVI NELL'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI .

ARTICOLO 2

AI FINI DELLA PRESENTE DIRETTIVA SONO :

A ) ADDITIVI : LE SOSTANZE CHE , INCORPORATE NEGLI ALIMENTI PER GLI ANIMALI , POSSONO INFLUIRE SULLE CARATTERISTICHE DI QUESTI O SULLA PRODUZIONE ANIMALE ;

B ) ALIMENTI PER ANIMALI : LE SOSTANZE ORGANICHE O INORGANICHE , SEMPLICI O IN MISCELA , COMPRENDENTI O NO DEGLI ADDITIVI , DESTINATE ALLA NUTRIZIONE ANIMALE PER VIA ORALE ;

C ) RAZIONE GIORNALIERA : LA QUANTITA TOTALE DI ALIMENTI , SULLA BASE DI UN TASSO DI UMIDITA DEL 12 % , NECESSARIA IN MEDIA AL GIORNO AD UN ANIMALE DI UNA SPECIE , DI UNA CATEGORIA D'ETA E DI UN RENDIMENTO DETERMINATI , PER SODDISFARE A TUTTI I SUOI BISOGNI ;

D ) ALIMENTI COMPLETI : LE MISCELE DI ALIMENTI PER GLI ANIMALI CHE , PER LA LORO COMPOSIZIONE , BASTANO PER ASSICURARE UNA RAZIONE GIONALIERA ;

E ) ALIMENTI COMPLEMENTARI PER ANIMALI : LE MISCELE DI ALIMENTI CHE CONTENGONO TASSI ELEVATI DI ALCUNE SOSTANZE E CHE , PER LA LORO COMPOSIZIONE , ASSICURANO LA RAZIONE GIORNALIERA SOLTANTO SE SONO ASSOCIATI AD ALTRI ALIMENTI PER GLI ANIMALI ;

F ) PREMISCELE : I CONCENTRATI DI ADDITIVI DESTINATI ALLA FABBRICAZIONE INDUSTRIALE DEGLI ALIMENTI COMPOSTI PER GLI ANIMALI .

ARTICOLO 3

1 . GLI STATI MEMBRI PRESCRIVONO CHE , NEL QUADRO DELL'ALIMENTAZIONE ANIMALE , SOLTANTO GLI ADDITIVI ELENCATI NELL'ALLEGATO I , ED UNICAMENTE ALLE CONDIZIONI IVI INDICATE , POSSONO ESSERE CONTENUTI NEGLI ALIMENTI PER ANIMALI . QUESTI ADDITIVI NON POSSONO ESSERE DISTRIBUITI IN ALTRA MANIERA NEL QUADRO DELL'ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI .

2 . I TENORI MASSIMI E MINIMI INDICATI ALL'ALLEGATO I SI RIFERISCONO AGLI ALIMENTI COMPLETI .

3 . LA MISCELA DEGLI ADDITIVI ENUMERATI NELLA PRESENTE DIRETTIVA E AMMESSA NEGLI ALIMENTI PER ANIMALI SOLTANTO SE VIENE RISPETTATA LA COMPATIBILITA FISICO-CHIMICA TRA I COMPONENTI DI SUDDETTA MISCELA IN BASE AGLI EFFETTI RICERCATI .

4 . UN ANTIBIOTICO ( ALLEGATO I , PARTE A E ALLEGATO II , PARTE A ) PUO ESSERE MESCOLATO SOLTANTO CON UN ALTRO ANTIBIOTICO TRANNE IL CASO IN CUI SI TRATTI DI UNA MISCELA GIA PREVISTA NEI SUDDETTI ALLEGATI . I COMPONENTI NON POSSONO APPARTENERE ALLO STESSO GRUPPO CHIMICO . IL TASSO MASSIMO CONSENTITO PER CIASCUN COMPONENTE E QUELLO FISSATO SECONDO LA PRESENTE DIRETTIVA E RIDOTTO AD UN TASSO PROPORZIONALE ALLA SUA...

To continue reading

Request your trial

VLEX uses login cookies to provide you with a better browsing experience. If you click on 'Accept' or continue browsing this site we consider that you accept our cookie policy. ACCEPT