Council Regulation (EEC) No 1580/82 of 14 June 1982 amending Regulation (EEC) No 3017/79 on protection against dumped or subsidized imports from countries not members of the European Economic Community

Published date22 June 1982
Subject MatterCommercial policy,Dumping,Provisions under Article 235 EEC
Official Gazette PublicationOfficial Journal of the European Communities, L 178, 22 June 1982
EUR-Lex - 31982R1580 - IT 31982R1580

Regolamento (CEE) n. 1580/82 del Consiglio, del 14 giugno 1982, che modifica il regolamento (CEE) n. 3017/79, relativo alla difesa contro le importazioni oggetto di dumping o di sovvenzioni da parte di paesi non membri della Comunità economica europea

Gazzetta ufficiale n. L 178 del 22/06/1982 pag. 0009 - 0009


*****

REGOLAMENTO (CEE) N. 1580/82 DEL CONSIGLIO

del 14 giugno 1982

che modifica il regolamento (CEE) n. 3017/79, relativo alla difesa contro le importazioni oggetto di dumping o di sovvenzioni da parte di paesi non membri della Comunità economica europea

IL CONSIGLIO DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità economica europea, in particolare l'articolo 113,

visti i regolamenti relativi all'organizzazione comune dei mercati agricoli, nonché i regolamenti adottati a norma dell'articolo 235 del trattato, che si applicano alle merci risultanti dalla trasformazione di prodotti agricoli, in particolare le disposizioni di tali regolamenti che permettono di derogare al principio generale della sostituzione di tutte le misure di protezione alle frontiere con le sole misure previste da detti regolamenti,

vista la proposta della Commissione,

considerando che, con il regolamento (CEE) n. 3017/79 (1), il Consiglio ha adottato norme e procedure comunitarie relative alla difesa contro le importazioni oggetto di dumping o di sovvenzioni da parte di paesi non membri della Comunità economica europea;

considerando che l'articolo 14 del suddetto regolamento prevede la possibilità di procedere ad un riesame delle misure disposte dalle istituzioni comunitarie e, onde consentire alle parti di tutelare i propri interessi, prevede in particolare che detto riesame abbia luogo se una parte interessata lo esige e presenta dati concreti che ne dimostrino la necessità;

considerando tuttavia che le misure antidumping e di compensazione sono adottate soltanto dopo un'indagine lunga e costosa che dà a tutte le parti l'occasione di esprimere il proprio punto di vista;

considerando dunque che, allo scopo di evitare un ricorso abusivo alle procedure e alle risorse comunitarie, è opportuno modificare le disposizioni relative al riesame richiesto dalle parti interessate, in modo da fissare un lasso di tempo minimo dalla conclusione della procedura, prima che si possa procedere a tale riesame, e in modo da garantire l'esistenza di...

To continue reading

Request your trial

VLEX uses login cookies to provide you with a better browsing experience. If you click on 'Accept' or continue browsing this site we consider that you accept our cookie policy. ACCEPT