Il ruolo dei mass-media nel processo d'integrazione europea per una vera comunicazione interculturale

Autore:Angelo Rella
Pagine:437-443
 
ESTRATTO GRATUITO
437
ANGELO RELLA
IL RUOLO DEI MASS-MEDIA NEL PROCESSO
D’INTEGRAZIONE EUROPEA PER UNA VERA
COMUNICAZIONE INTERCULTURALE
L’Unione europea attraversa attualmente una delle fasi più difficili
della sua storia: ai dubbi e alle perplessità che hanno accompagnato il più
grande allargamento che l’Europa abbia mai conosciuto, si aggiunge sia
l’esito negativo del referendum popolare che in Francia e in Olanda lo
scorso anno ha bocciato il testo costituzionale, sia la crisi economica del-
la Grecia che secondo molti euro scettici pone in evidenza una delle inco-
erenze più proprie dell’Europa, ovvero quella di essere forte e debole allo
stesso tempo; ed appunto la crisi economica che sta sconvolgendo la Gre-
cia in questo momento che ha fornito un’ulteriore prova che, da un lato,
l’Europa dimostra di aver forza assumendo in tempi brevi dei rimedi, e,
dall’altro, ha riconfermato la sua intrinseca debolezza, giungendo ad di-
stinguersi come soggetto politico solo nei momenti di crisi. In tal modo si
sottolinea il punto debole di un processo d’integrazione che è sempre più
l’effetto di un atto di volontà di elite politiche che, per quanto illuminate e
lungimiranti, hanno rinunciato a perseguire la strada dell’ottenimento del
consenso popolare.
In questo contesto si inserisce la riflessione sull’apporto dato dai
mezzi di comunicazione di massa al processo d’integrazione e alla co-
struzione e valorizzazione di un’identità comune. I media potrebbero si-
gnificare, infatti, l’ambito migliore di espressione di un’opinione pubbli-
ca europea, incoraggiando il dialogo, l’integrazione e la condivisione.
Tuttavia, nell’approfondimento di tematiche europee sostengono una vi-
sione nazionale e non esitano ad avvalersi ad un linguaggio stereotipato
che intralcia, anziché sostenere, il processo di comunicazione intercultu-
rale. I media costituiscono, a tutt’oggi, per i cittadini europei, la fonte
prima di informazione sull’Unione e sulle sue istituzioni, occupando un
ruolo fortemente operativo nel percorso per la costruzione della «realtà
Europa» e nella determinazione delle procedure di rapportarsi ad essa da
parte dei singoli cittadini1.
Con l’Unione europea (allargata) le occasioni di confronto si sono
esponenzialmente moltiplicate; un confronto che si fa sempre più diretto
1 Cfr. A. LAMBERTI, S. BUDELLI, Multimedialità, Costituzione ed integrazione
europea, Morlacchi Editore, Perugia 2004.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA