Prefazione

Autore:Massimiliano Monnanni
Occupazione dell'autore:Direttore generale Ufficio Nazionale AntiDiscriminazioni Razziali del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio Direttore generale Ufficio Nazionale AntiDiscriminazioni Razziali del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio
Pagine:9-10
RIEPILOGO

La scelta degli Autori di portare a conoscenza degli operatori del diritto e di ogni altra persona le tematiche e problematiche relative ai minori – bambini e adolescenti – mi trova concorde e onorato di presentare un volume che, sul piano europeo e italiano, esamina le attività e le azioni promosse e attuate per una concreta promozione e protezione dei diritti dei minori. ... (visualizza il riepilogo completo)

 
ESTRATTO GRATUITO

Page 9

La scelta degli Autori di portare a conoscenza degli operatori del diritto e di ogni altra persona le tematiche e problematiche relative ai minori – bambini e adolescenti – mi trova concorde e onorato di presentare un volume che, sul piano europeo e italiano, esamina le attività e le azioni promosse e attuate per una concreta promozione e protezione dei diritti dei minori.

La tratta degli esseri umani, la pedopornografia, lo sfruttamento e il turismo sessuale, il lavoro minorile, l’adozione illegale, le punizioni corporali, i bambini contesi o coinvolti nei conflitti armati sono tutti fenomeni la cui evoluzione in continua ascesa, ha determinato gli Autori a prendere in esame i diversi profili dei suddetti fenomeni.

Gli Autori – Franco Frattini e Ersiliagrazia Spatafora – hanno ritenuto di suddividere in tre parti il volume per sottolineare nella Prima Parte i profili politici delle iniziative intraprese e realizzate sul piano comunitario, per analizzare nella Seconda Parte la normativa comunitaria ed internazionale e per esaminare nella Terza Parte i profili essenziali della legislazione italiana vigente nel settore di riferimento.

Franco Frattini, nella sua veste di Vice Presidente della Commissione europea, Commissario per lo spazio di libertà, sicurezza e giustizia, ha dimostrato sempre una profonda attenzione verso i minori ed i loro diritti, conscio della fragilità che impedisce loro di difendersi da ogni violenza loro inflitta.

Il suo incessante lavoro, svolto dal 2004 al 2008, emerge nei suoi interventi e nelle comunicazioni che evidenziano la volontà e la decisione dell’Autore non solo di promuovere nuove normative ma di richiamare la Commissione europea e gli organi dell’UE ad adottare atti e strumenti per una cooperazione concreta tra gli Stati membri e questi stessi Stati ad attuare sul piano nazionale una fattiva protezione dei diritti dei minori.

Azione comunitaria che, trovando fondamento sulla normativa internazionale di riferimento (Nazioni Unite, Organizzazione internazionale del Lavoro, Consiglio d’Europa, OSCE e altri enti), ha determinato un quadro giuridico e strumen- Page 10 ti finanziari per permettere agli Stati membri di operare attivamente per la protezione dei...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA