BT v EB.

JurisdictionEuropean Union
Celex Number62020CJ0708
ECLIECLI:EU:C:2021:986
Docket NumberC-708/20
Date09 December 2021
CourtCourt of Justice (European Union)

Edizione provvisoria

SENTENZA DELLA CORTE (Ottava Sezione)

9 dicembre 2021 (*)

«Rinvio pregiudiziale – Cooperazione giudiziaria in materia civile e commerciale – Regolamento (UE) n. 1215/2012 – Competenza giurisdizionale, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale – Competenza in materia di assicurazioni – Domanda di risarcimento del danno subito da un soggetto domiciliato in uno Stato membro a seguito di un incidente avvenuto in un’abitazione affittata in un altro Stato membro – Azione promossa dalla parte lesa contro, da un lato, l’assicuratore e, dall’altro, l’assicurato, proprietario dell’abitazione – Applicabilità dell’articolo 13, paragrafo 3, di tale regolamento»

Nella causa C‑708/20,

avente ad oggetto la domanda di pronuncia pregiudiziale proposta alla Corte, ai sensi dell’articolo 267 TFUE, dal County Court at Birkenhead (Tribunale di contea di Birkenhead, Regno Unito), con decisione del 30 dicembre 2020, pervenuta in cancelleria in pari data, nel procedimento

BT

contro

Seguros Catalana Occidente,

EB,

LA CORTE (Ottava Sezione),

composta da N. Jääskinen, presidente di sezione, M. Safjan (relatore) e M. Gavalec, giudici,

avvocato generale: T. Ćapeta

cancelliere: A. Calot Escobar

vista la fase scritta del procedimento,

considerate le osservazioni presentate:

– per EB, da lei stessa;

– per il governo tedesco, da J. Möller, M. Hellmann e U. Bartl, in qualità di agenti;

– per il governo italiano, da G. Palmieri, in qualità di agente, assistita da A. Peluso, avvocato dello Stato;

– per la Commissione europea, da C. Ladenburger, X. Lewis e S. Noë, in qualità di agenti,

vista la decisione, adottata dopo aver sentito l’avvocato generale, di giudicare la causa senza conclusioni,

ha pronunciato la seguente

Sentenza

1 La domanda di pronuncia pregiudiziale verte sull’interpretazione dell’articolo 13, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1215/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2012, concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale (GU 2012, L 351, pag. 1).

2 Tale domanda è stata presentata nell’ambito di una controversia che oppone BT alla Seguros Catalana Occidente e a EB in merito ad una domanda presentata da BT per ottenere il risarcimento del danno subito a seguito di un incidente verificatosi in un immobile appartenente a EB.

Contesto normativo

3 I considerando 16, 18 e 34 del regolamento n. 1215/2012 così recitano:

«(16) Il criterio del foro del domicilio del convenuto dovrebbe essere completato attraverso la previsione di fori alternativi, basati sul collegamento stretto tra l’autorità giurisdizionale e la controversia, ovvero al fine di agevolare la buona amministrazione della giustizia. L’esistenza di un collegamento stretto dovrebbe garantire la certezza del diritto ed evitare la possibilità che il convenuto sia citato davanti a un’autorità giurisdizionale di uno Stato membro che non sia per questi ragionevolmente prevedibile. Tale aspetto è importante soprattutto nelle controversie in materia di obbligazioni extracontrattuali derivanti da violazioni della privacy e dei diritti della personalità, compresa la diffamazione.

(...)

(18) Nei contratti di assicurazione, di consumo e di lavoro è opportuno tutelare la parte più debole con norme in materia di competenza più favorevoli ai suoi interessi rispetto alle regole generali.

(...)

(34) È opportuno garantire la continuità tra la convenzione [del 27 settembre 1968, concernente la competenza giurisdizionale e l’esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale (GU 1972, L 299, pag. 32) (in prosieguo: la “convenzione di Bruxelles”)], il regolamento (CE) n. 44/2001 [del Consiglio, del 22 dicembre 2000, concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale (GU 2001, L 12, pag. 1)] e il presente regolamento e a tal fine è opportuno prevedere adeguate disposizioni transitorie. Lo stesso bisogno di continuità si applica altresì all’interpretazione delle disposizioni della convenzione di Bruxelles del 1968 e dei regolamenti che la sostituiscono, a opera della Corte di giustizia dell’Unione europea».

4 La sezione 3 del capo II del regolamento n. 1215/2012, intitolata «Competenza in materia di assicurazioni», contiene gli articoli da 10 a 16.

5 L’articolo 10 di tale regolamento dispone quanto segue:

«In materia di assicurazioni, la competenza è disciplinata dalla presente sezione, fatti salvi l’articolo 6 e l’articolo 7, punto 5».

6 L’articolo 11 di detto regolamento è così formulato:

«1. L’assicuratore domiciliato in uno Stato membro può essere convenuto:

a) davanti alle autorità giurisdizionali dello Stato in cui è domiciliato;

b) in un altro Stato membro, davanti all’autorità giurisdizionale del luogo in cui è domiciliato l’attore qualora l’azione sia proposta dal contraente dell’assicurazione, dall’assicurato o da un beneficiario; o

c) se si tratta di un coassicuratore, davanti all’autorità giurisdizionale di uno Stato membro presso il quale sia stata proposta l’azione contro l’assicuratore al quale è affidata la delega del contratto di assicurazione.

2. Qualora l’assicuratore non sia domiciliato nel territorio di uno Stato membro, ma possieda una succursale, un’agenzia o qualsiasi altra sede d’attività in uno Stato membro, egli è considerato, per le contestazioni relative al loro esercizio, come avente domicilio nel territorio di quest’ultimo Stato».

7 Ai sensi dell’articolo 13 del medesimo regolamento:

«1. In materia di assicurazione della responsabilità civile, l’assicuratore può altresì essere chiamato in causa davanti all’autorità giurisdizionale presso la quale è stata proposta l’azione esercitata dalla parte lesa contro l’assicurato, qualora la legge di tale autorità giurisdizionale lo consenta.

2. Le disposizioni di cui agli articoli 10, 11 e 12 sono applicabili all’azione diretta proposta dalla parte lesa contro l’assicuratore, sempre che tale azione sia possibile.

3. Se la legge relativa all’azione diretta prevede la chiamata in causa del contraente...

To continue reading

Request your trial
3 practice notes
  • HW y otros contra Allianz Elementar Versicherungs AG.
    • European Union
    • Court of Justice (European Union)
    • 30 June 2022
    ...C‑393/20, nicht veröffentlicht, EU:C:2021:871, Rn. 29, und vom 9. Dezember 2021, BT [Inanspruchnahme der versicherten Person], C‑708/20, EU:C:2021:986, Rn. 46 Da die in Art. 11 Abs. 1 Buchst. b der Verordnung Nr. 1215/2012 vorgesehene Zuständigkeit des Gerichtsstands des Wohnsitzes des Kläg......
  • Opinion of Advocate General Collins delivered on 9 March 2023.
    • European Union
    • Court of Justice (European Union)
    • 9 March 2023
    ...4 e 5 del regolamento Dublino III. 24 V., ad esempio, sentenza del 9 dicembre 2021, BT (Coinvolgimento della persona assicurata) (C‑708/20, EU:C:2021:986, punto 24 e giurisprudenza ivi citata). 25 Sentenze del 21 dicembre 2011, N.S. e a. (C‑411/10 e C‑493/10, EU:C:2011:865, punto 79); e del......
  • A1 and A2 v I.
    • European Union
    • Court of Justice (European Union)
    • 27 April 2023
    ...die schwächere Partei günstiger sind als die allgemeinen Regeln (Urteil vom 9. Dezember 2021, BT [Inanspruchnahme der versicherten Person], C‑708/20, EU:C:2021:986, Rn. 32 und die dort angeführte 49 So soll durch die in diesem Abschnitt 3 enthaltenen Vorschriften gewährleistet werden, dass ......
3 cases
  • HW y otros contra Allianz Elementar Versicherungs AG.
    • European Union
    • Court of Justice (European Union)
    • 30 June 2022
    ...en materia de seguros), C‑393/20, no publicada, EU:C:2021:871, apartado 29, y de 9 de diciembre de 2021, BT (Demanda contra el asegurado), C‑708/20, EU:C:2021:986, apartado 26]. 46 Dado que la competencia del foro del domicilio del demandante prevista en el artículo 11, apartado 1, letra b)......
  • Opinion of Advocate General Collins delivered on 9 March 2023.
    • European Union
    • Court of Justice (European Union)
    • 9 March 2023
    ...23 Recitals 4 and 5 of the Dublin III Regulation. 24 See, for example, judgment of 9 December 2021, BT (Action against the insured) (C‑708/20, EU:C:2021:986, paragraph 24 and the case-law cited). 25 Judgments of 21 December 2011, N. S. and Others(C‑411/10 and C‑493/10, EU:C:2011:865, paragr......
  • A1 and A2 v I.
    • European Union
    • Court of Justice (European Union)
    • 27 April 2023
    ...jurisdiction more favourable to his or her interests than the general rules (judgment of 9 December 2021, BT (Action against the insured), C‑708/20, EU:C:2021:986, paragraph 32 and the case-law cited). 49 Accordingly, the rules in Section 3 are designed to ensure that a weaker party who int......

VLEX uses login cookies to provide you with a better browsing experience. If you click on 'Accept' or continue browsing this site we consider that you accept our cookie policy. ACCEPT